L’efficienza energetica del patrimonio edilizio esistente rappresenta uno dei principali mezzi imposti dalla comunità europea per il raggiungimento degli obiettivi temporali prefissati per la sostenibilità energetica e ambientale dell’unione.

In italia, le azioni volte alla promozione dell’efficienza energetica sono finanziate, e quindi incentivate, con i meccanismi dei certificati bianchi, del conto energia termico e delle detrazioni fiscali.

Le detrazioni fiscali

Il miglioramento della sicurezza abitativa e dell’efficienza energetica del patrimonio edilizio esistente sono incentivati mediante strumenti di detrazione fiscale già ampiamente rodati:

• BONUS mobili e elettrodomestici

a seguito riqualifica o ristrutturazione

• BONUS facciate

per il recupero delle facciate

• BONUS verde

IL SUPERBONUS

Il Decreto Legge n. 34 del 19 maggio 2020, denominato “DECRETO RILANCIO”, è uno strumento che potenzia ulteriormente alcuni BONUS incentivanti, con l’intento di fungere da motore per la ripresa economica del paese Italia a seguito delle restrizioni generate dalla pandemia Covid19.

Con la definizione “SUPER BONUS” il Decreto Rilancio identifica, al sussistere di talune specifiche condizioni, l’innalzamento della detrazione fiscale al 110% delle spese sostenute per la riqualificazione energetica (Ecobonus), per la messa in sicurezza sismica (Sismabonus) e per l’installazione di impianti fotovoltaici (Bonus Edilizia).